V. Dadrian, Storia del genocidio armeno, Guerini 2003

V. Dadrian, Storia del genocidio armeno, Guerini 2003Analizzando per decenni, tra le varie fonti, i documenti ufficiali coevi turchi ottomani, e quelli della Germania e dell’Austria, alleate dell’impero durante la Grande Guerra, l’autore lega a doppio filo l’evoluzione della questione armena allo sterminio, inchiodando alle proprie responsabilità politiche, militari e morali i fautori delle persecuzioni. Ciò che accadde durante il primo conflitto mondiale fu infatti il risultato di un lungo e progressivo processo di soffocamento, provocazione e distruzione di una minoranza assoggettata e vulnerabile ad opera di un ancor grande e potente Impero. Fu l’esito di una politica genocidiaria di lento e ampio respiro, scelta, pianificata e attuata deliberatamente: eliminare le popolazioni armene nei confini dell’Impero equivaleva a risolvere in via definitiva la questione armena. Una tragedia di enormi dimensioni resa ancor più dolorosa dall’ostinato silenzio e dalla sostanziale indifferenza interna e internazionale che l’accompagnarono, un modus operandi che, nel colpevole oblio generale, fu esempio per altre terribili sciagure umane durante la seconda guerra mondiale.

Newsletter Powered By : XYZScripts.com